Al momento stai visualizzando Elettrico o a Gas: quale piano cottura scegliere? Un confronto tra induzione e gas

Elettrico o a Gas: quale piano cottura scegliere? Un confronto tra induzione e gas

Il processo di scelta tra un piano di cottura a gas e un piano cottura a induzione può essere influenzato da molteplici fattori, tra cui le tue esigenze personali, le abitudini di cottura e le caratteristiche della tua cucina. In questo articolo verranno analizzate caratteristiche, pro e contro delle due tipologie di piano cottura, in modo da fornirti tutti gli elementi per scegliere ciò che più fa al caso tuo!

Considerazioni iniziali

I piani cottura a induzione e quelli a gas sono due tipologie di apparecchi per la cottura che utilizzano diverse tecnologie per la cottura degli alimenti. Presentano differenze significative sia nel funzionamento che nelle prestazioni, motivo per cui è fondamentale fare alcune considerazioni prima dell’acquisto.

  • Abitudini di cottura e prestazioni desiderate: valuta quanto spesso cucini e che tipo di piatti prepari. Se hai bisogno di un controllo preciso della temperatura e tempi di cottura più rapidi, l’induzione potrebbe essere la scelta migliore. Il gas offre un controllo diretto e immediato, ma i tempi di cottura possono essere più lunghi.
    Se stai allestendo la tua casa per la prima volta, dovrai valutare quanti saranno gli abitanti, con quale frequenza prevedi di cucinare e quali prestazioni desideri dal tuo nuovo elettrodomestico.
    Se, al contrario, stai cercando di sostituire un piano cottura esistente, sarà importante considerare le dimensioni del modello precedente, per evitare problemi di adattamento.
  • Design e stile della cucina: pensando all’aspetto estetico, scegli un piano cottura che si adatti allo stile della tua cucina. I piani a induzione spesso hanno un design moderno e minimal, mentre i piani a gas possono offrire un aspetto più tradizionale.
  • Consumo energetico: in generale, i piani a induzione sono più efficienti dal punto di vista energetico rispetto ai piani a gas. Considera il consumo energetico e il costo dell’elettricità rispetto al gas nella tua zona.
  • Sicurezza: i piani a induzione tendono a essere più sicuri, poiché la superficie rimane relativamente fredda e il rischio di fiamme aperte è eliminato. I piani a gas richiedono attenzione per evitare perdite di gas e incendi accidentali.
  • Costi iniziali e di funzionamento: valuta il tuo budget. I piani a induzione spesso hanno costi iniziali più elevati rispetto ai piani a gas, ma potrebbero offrire risparmi a lungo termine in termini di energia.
  • Compatibilità delle pentole: ricorda che per l’induzione è necessario utilizzare pentole con fondo ferroso. Assicurati che le tue pentole siano compatibili.

Caratteristiche generali e tecnologia di riscaldamento

Piano cottura a gas: ad oggi rimane ancora la tipologia più diffusa. Questo tipo di piano cottura utilizza il gas naturale o il gas propano (GPL)  come combustibile per creare una fiamma che riscalda le pentole e le padelle, che vengono appoggiate su griglie in acciaio o in ghisa. L’energia viene trasferita direttamente alla pentola o alla padella tramite la fiamma.
È caratterizzato dalla presenza di un numero di bruciatori che può variare in base alle dimensioni. Può essere realizzato in cristallo, in vetroceramica o in acciaio inox.

Piano cottura a induzione: il piano cottura a induzione utilizza un campo elettromagnetico per riscaldare direttamente il fondo delle pentole e delle padelle compatibili. Questo avviene grazie a una bobina di rame posta sotto la superficie del piano cottura, che crea un campo magnetico che genera calore solo quando è in contatto con una pentola o una padella idonea, ovvero con fondo ferroso.

Controllo della temperatura

Piano cottura a gas: questo tipo di piano cottura offre un controllo molto preciso della temperatura, poiché è possibile regolare immediatamente l’intensità della fiamma in base alle esigenze di cottura.
Alcune aziende produttrici hanno sviluppato sistemi all’avanguardia come il Flame Select, che consente di regolare la fiamma con la massima precisione.

Piano cottura a induzione: anche i piani cottura a induzione offrono un controllo preciso della temperatura. Spesso sono dotati di opzioni preimpostate per diverse temperature e una regolazione rapida del calore, e la risposta al cambiamento di temperatura è quasi istantanea.

Efficienza energetica

Piano cottura a gas: può essere meno efficiente dal punto di vista energetico rispetto a quello a induzione, poiché una parte del calore prodotto può disperdersi nell’ambiente, aumentando il tempo di bollitura dell’acqua.

Piano cottura a induzione: sono noti per la loro elevata efficienza energetica, poiché trasferiscono il calore direttamente alla pentola o alla padella, riducendo al minimo le perdite di energia e riducendo i tempi di ebollizione dell’acqua rispetto ad un piano cottura a gas.

Nonostante la minor dispersione di calore, e dunque, la loro maggior efficienza energetica, bisogna comunque considerare che l’utilizzo dell’energia elettrica potrebbe esitare in un costo più elevato rispetto all’utilizzo del gas.

Sicurezza

Piano cottura a gas: i piani cottura a gas comportano il rischio di fuga di gas e di scottature, poiché la superficie rimane calda anche dopo aver spento il fuoco.

Piano cottura a induzione: i piani cottura a induzione sono considerati più sicuri in quanto non ci sono fiamme aperte e la superficie raffredda rapidamente dopo la cottura, riducendo enormemente il rischio di scottature.

Pulizia

Piano cottura a gas: i piani cottura a gas possono essere più complicati da pulire a causa dei bruciatori e dei supporti delle pentole che possono accumulare sporco e residui di cibo, anche se ad oggi esistono griglie in ghisa comodamente lavabili in lavastoviglie.

Piano cottura a induzione: i piani cottura a induzione sono più facili da pulire, poiché la superficie liscia e vetrata non ha parti sporgenti, e gli alimenti che fuoriescono dalla pentola non bruciano sulla superficie.
Alcuni modelli sono anche dotati di una cappa integrata direttamente nel piano cottura, in grado di catturare ed eliminare fumi e odori prima che si diffondano in cucina.

Inoltre, Whirlpool ha ideato il nuovissimo piano a induzione CleanProtect, che rende la pulizia rapida e sostenibile. La tecnologia brevettata CleanProtect protegge in modo invisibile la superficie del piano cottura, impedendo che si formino aloni con il passare del tempo. Questo trattamento di rivestimento assicura che il piano di cottura possa essere pulito solamente con un po’ d’acqua e una spugna: ciò permette ai consumatori di evitare l’uso di detergenti chimici, rendendo l’esperienza in cucina ancora più sostenibile e al tempo stesso proteggendo il piano da macchie ostinate e aloni, per una finitura brillante nel tempo. 

Piano di cottura misto: quando l’induzione e il gas si incontrano

Si tratta di una soluzione versatile per la cucina che consente di combinare diversi tipi di zone di cottura su un’unica superficie. Questa opzione è ideale per coloro che desiderano sfruttare sia la cottura a gas che quella a induzione, poiché offre la flessibilità di utilizzare entrambe le fonti di calore in base alle proprie esigenze culinarie. Di seguito trovi elencate le principali proprietà del piano cottura misto.

  • Combinazione di tecnologie
    Il piano cottura misto consente di avere zone di cottura a gas e a induzione sulla stessa superficie. Questo significa che puoi cucinare su fuochi a gas tradizionali e su zone di cottura a induzione, sfruttando i vantaggi di entrambi i metodi.

 

  • Vantaggi del gas e vantaggi dell’induzione
    Le zone a gas offrono un controllo immediato della temperatura, consentendo di regolare il calore in modo preciso. Sono ideali per cuocere in padella o pentole tradizionali, in particolare se hai familiarità con la cottura a gas.
    Le zone a induzione riscaldano rapidamente, consentono di bollire l’acqua in tempi molto brevi e offrono un controllo preciso della temperatura. Sono anche altamente efficienti dal punto di vista energetico e più sicure, poiché la superficie rimane relativamente fredda.
  • Personalizzazione
    Puoi scegliere il numero e la disposizione delle zone di cottura in base alle tue preferenze e alle dimensioni della tua cucina. Questa flessibilità ti consente di creare un piano cottura su misura per le tue esigenze specifiche.

 

  • Costi iniziali
    I piani cottura misti possono essere più costosi rispetto a un singolo piano cottura a gas o a induzione, a causa della tecnologia combinata.

Un piano cottura misto offre quindi la versatilità di poter sfruttare il meglio di entrambe le tecnologie, gas e induzione, e rappresenta una scelta ideale per chi desidera una cucina personalizzata e flessibile.

In generale, la scelta del piano cottura dipende fortemente dalle preferenze personali, dalle esigenze di cottura e dalle circostanze specifiche della cucina.
Se hai ancora dubbi, non esitare a contattarci!